Il Clan del Quartu 1° ci racconta il Terzo Incontro Nazionale della Gioventù Domenicana

Il Clan/Fuoco “La Lanterna” del Quartu 1° “Kelly” è composto dalle scolte Arianna e Maria Luisa, dal rover Domenico , dal novizio Francesco, dal capo fuoco Paola e infine dal nostro assistente di gruppo Padre Maurizio.

giovdom_qu1_09

Padre Maurizio ci ha proposto di partecipare al terzo incontro nazionale della gioventù domenicana . Dopo aver partecipato agli incontri precedenti che si sono svolti in ordine a Torino, in occasione dell’ostensione della sindone e successivamente a Roma per la beatificazione di Giovanni Paolo II, non poteva mancare Napoli. Inizialmente l’entusiasmo non era alle stelle, ma in quanto giovani domenicani non potevamo mancare. Dopo aver accettato la proposta abbiamo insieme pensato che non solo potevamo partecipare all’incontro, ma potevamo sfruttare l’occasione per arricchire il nostro zaino di esperienze come giovani ROVER e SCOLTE, mettendo in atto sempre i punti fondamentali della nostra carta di clan: STRADA, SERVIZIO, FEDE E COMUNITA’. La partenza è stata il 28 aprile dall’aeroporto di Cagliari verso Roma. Alla stazione centrale di Roma abbiamo preso il treno verso Napoli... dopo qualche ora di viaggio e dopo aver fatto amicizia con un ragazzo (di Caserta???) e una donna di origini sarde, siamo arrivati a Napoli. Di fronte a noi ecco la chiesa di Madonna dell’Arco, esagerata, bella piena di particolari, che ci hanno lasciati a bocca aperta; dopo aver pranzato siamo subito entrati in chiesa e abbiamo ammirato i numerosissimi ex-voto che i fedeli hanno donato alla Madonna come segno di ringraziamento per le grazie ricevute. Successivamente ci siamo recati nel punto d’incontro con il resto dei giovani, fatta l’iscrizione ci siamo sistemati nelle nostre stanze, e abbiamo incontrato Suor Laura e altri che hanno partecipato insieme a noi alla giornata mondiale della gioventù a Madrid lo scorso agosto. Alle 17 ha avuto inizio ufficialmente l’incontro, e dopo le presentazioni di tutti i gruppi e di tutte la regioni d’Italia, abbiamo partecipato alla Santa Messa nel bellissimo chiostro del convento di Madonna dell’Arco.

giovdom_qu1_15

Ed ecco finalmente la cena … ma non appena finita ci hanno accolto calorosamente, con un musical, i giovani di Barra con lo spettacolo “Scugnizzi”. Uno spettacolo davvero coinvolgente(???), ma appena passata la mezzanotte il Clan “ha finito l’olio della lanterna”, e, non riuscendo a capire la maggior parte delle parole in dialetto napoletano, abbiamo deciso di andare a letto. Il giorno seguente, domenica 29 , in cui viene ricordata la patrona delle scolte S. Caterina da Siena, ci siamo svegliati molto presto, colazione, preghiera del mattino e inizio del dibattito: “I giovani e la famiglia dominicana”. Ci hanno diviso per gruppi, e in questo modo abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con altri giovani di diverse età e di diversi luoghi d’Italia (circa duecento rappresentanti). Subito dopo il pranzo ci siamo riuniti nuovamente tutti insieme condividendo con il resto dei giovani tutto ciò che abbiamo discusso durante l’intera mattinata nei gruppi di lavoro. La serata però è finita presto, alle 18.30 abbiamo recitato la preghiera conclusiva e salutato coloro che sarebbero dovuti partire la sera stessa per far rientro a casa. Ma per noi sardi, e anche per molti altri, l’incontro domenicano non era finito li... dopo l’abbondante cena ci aspettava una serata a sorpresa: la caccia al tesoro!!! Ovviamente è stato vinto dalla squadra della nostra scolta Maria Luisa! E’ stato molto divertente e per finire la lunga giornata, karaoke e gli immancabili fuochi artificiali.

giovdom_qu1_21

Dopo aver lasciato il paesino di S. Anastasia e quindi la chiesa di Madonna dell’Arco, il giorno successivo abbiamo approfittato per visitare Napoli in compagnia di Suor Laura: il Maschio Angioino, il teatro S. Carlo, il palazzo reale, Piazza Plebiscito e i quartieri napoletani. In questi quartieri abbiamo potuto notare l’affetto delle persone incontrate per strada nei confronti di Suor Laura. Ma prima di salutare Napoli non potevamo andare via senza aver prima mangiato la PIZZA, IL BABA’ E LE SFOGLIATELLE.

giovdom_qu1_22

Ma il viaggio era ormai giunto al termine … infatti abbiamo raggiunto Genzano dove ci ha gentilmente ospitato il Gruppo scout Genzano 2. Appoggiato gli zaini, abbiamo fatto un po’ di strada verso Nemi e … lungo le strade tempestose abbiamo superato ostacoli e scavalcato cancelli, incontrato animali affamati e cinghiali inferociti pronti a rincorrerci … finalmente arrivati abbiamo potuto ammirare la bellezza di un tramonto sul lago di Genzano. Giunti nel paese di Nemi al quanto affamati abbiamo gustato il tipico panino con la porchetta e di bere direttamente dalla fonte l’acqua frizzante.

giovdom_qu1_14

Che dire un esperienza da ricordare ma anche da raccontare …

nella speranza di poter condividere con voi tanti altri bellissimi viaggi ora vi salutiamo...

Buona Strada

il Clan/Fuoco La Lanterna

 

Potete trovare tutte le foto in alta qualità sulla pagina Facebook.