La #RoutePartenti raccontata da Arianna del #Quartu1 #rs

Dal sito del Quartu 1° Kelly

La Route Partenti raccontata da Arianna del Quartu 1°

Ciao a tutti carissimi sono Arianna una scolta del clan Quartu 1°, e sto percorrendo il cammino verso la Partenza, che cos’è la Partenza??? E’ il momento in cui il rover/scolta termina il suo percorso della branca r/s e decide di far propri i valori dello scoutismo.

Per prendere una decisione cosi importante ci vuole tempo e impegno, ma anche tanto sostegno da parte degli altri, dalla comunità stessa di appartenenza, dai capi ma anche dal resto dei rover e scolte che affrontano come te questo grande passo. Per questo la zona di Cagliari organizza ogni anno la “route partenti”, un uscita di due giorni dove diversi ragazzi più o meno della stessa età si confrontano, affrontano i loro limiti condividono i loro dubbi e certezze della vita. Io ho deciso di partecipare di mettermi alla prova, di sfidare me stessa e di capire cosa volevo essere.

Ma purtroppo per problemi logistici non mi era stata data l’opportunità; sino a quando però la sera prima alla partenza, la capo clan mi comunica di preparare lo zaino perché la mattina dopo sarei partita anch’ io!

Ricordando il motto “ESTOTE PARATI” , non ho perso tempo … L’incontro era previsto alle 10 in piazza Matteotti; dopo una breve presentazione e il ritiro dei telefoni siamo partiti verso…l’ignoto. Per noi era tutto una sorpresa, siamo usciti dalla linea temporale e abbiamo iniziato a vivere la nostra esperienza lasciando a casa la nostra quotidianità. Il meteo non era a nostro favore, ma come da buoni scout non ci siamo lasciati condizionare da quest’ostacolo. La nostra STRADA è iniziata nel parco tecnologico di Polaris, comune di Pula, il sentiero era ricoperto di pietre, pietroni e perdigonisi che attraversavano continuamente corsi d’acqua… il nostro cammino è stato difficile, ostacolato dalla pioggia fitta e incessante, ma siamo riusciti a continuare con lo spirito giusto.

Quando la pioggia ci ha lasciato un po’ di tregua, abbiamo deciso di fermarci in una pineta e riscaldarci con un bel fuocherello… abbiamo steso il bucato e arrostito scarponi… dopo aver riempito la pancia abbiamo ripreso il cammino verso Is Molas, nella chiesa di fra Nazareno . Finalmente arrivati ad attenderci c’era il resto dello staff che ci ha accolto con tè caldo e biscotti…ci volevaaa!!! La cena è stata preparata dallo staff, la famosissima sbobba di Giovanni ha fatto successo…e dopo ,una bellissima via crucis notturna molto significativa ci ha dato modo di riflettere . Successivamente abbiamo vissuto un momento di confronto, preceduto dalla santa messa. I capi ci hanno dato modo di fare anche una riflessione personale con un deserto ; poi tutti a nanna, esausti ci siamo coricati sino al rintocco delle campane ore 8.30 …. Al chiaror del mattin al chiaror del mattin… La mattina è stata molto intensa, tutti abbiamo avuto modo di confrontarci , abbiamo parlato dei nostri dubbi, certezze e i valori in cui crediamo…e poi c’è stata la verifica, con la consegna di alcuni simboli… ma non è finita qui… per il rientro a casa ci aspettava la corriera a Pula, perciò dopo i saluti e la foto di gruppo, zaino in spalla … arrivati alla fermata della corriera, la pancia brontolava un po’, allora abbiamo condiviso il cibo che ci era rimasto…felici e contenti siamo tornati a casa. È stata una bella esperienza, che mi ha dato modo di riflettere e confrontarmi con chi come me sta percorrendo il cammino verso la partenza.

A fine mese farò un'altra importante esperienza la R.O.S.S, La Route d’Orientamento alle Scelte di Servizio, partirò verso il nord Sardegna e mi confronterò con altri ragazzi per verificare il mio cammino scout e per decidere quale sarà il mio futuro come scout.

Con l’auspicio di raccontarvi le nuove avventure,

Buona Strada

Opossum Spensierato!