Informazioni dal Settore PC sul Sisma in Emilia Romagna

Carissimi,

di seguito un messaggio di Marco Succi, che allego alla presente, relativamente alla situazione del sisma e in particolare dell'attivazione dell'AGESCI che, al momento, è solo locale.

L'attivazione, a livello nazionale, non c'è ancora stata e l'invito è quello di evitare iniziative autonome, non concordate con il livello nazionale.

Per qualsiasi informazione potete contattarmi.

Tore Pinna

Incaricato PC AGESCI Sardegna

+39 329 17 34 765 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Carissimi,

vi informo sulla situazione relativa al sisma che ha colpito l'Emilia-Romagna. Ieri mattina, interrotta la riunione di pattuglia nazionale che stavamo tenendo a Verona, con Alfredo siamo rientrati a casa e, insieme ad alcuni della pattuglia pc della Zona di Carpi (di cui facciamo parte) ed in contatto con Davide (IR P.C.), ci siamo recati nelle zone colpite dal sisma, distanti poche decine di km da casa: Mirandola, Medolla, San Felice sul Panaro, Finale Emilia, Massa Finalese (tutti in provincia di Modena).

Avendo finito a notte tarda non abbiamo ritenuto opportuno procedere verso la provincia di Ferrara. La popolazione ha passato la notte in auto o nei centri di accoglienza già allestiti. Molti infatti, pur avendo la casa agibile, sono spaventati e non voglio rientrare in casa o comunque non vogliono passarci la notte.

L'AGESCI è stata attivata immediatamente dalle autorità comunali (gruppi Mirandola 1, Mirandola 2, Medolla 1) e le Comunità Capi si sono messe a disposizione, per quanto possibile, per l'allestimento e il servizio nei centri di accoglienza. Una ulteriore attivazione è arrivata dalla provincia di Modena e alcuni capi della Zona di Modena e della Zona di Carpi sono intervenuti, in diversi turni, con la Consulta del volontariato per la Protezione Civile della provincia di Modena.

La Zona di Ferrara non ha ricevuto richieste e, non avendo gruppi nei paesi interessati, non ha capi che stanno operando. La Regione Emilia-Romagna non ha attivato l'AGESCI a livello regionale. Davide sta cercando di far attivare il modulo di assistenza alla popolazione (ce ne sarebbe bisogno visto il numero di sfollati).

La Lombardia non ha al momento capi che stanno operando nelle zone colpite (provincia di Mantova), così come il Veneto (provincia di Rovigo).

A livello nazionale è stata comunicata l'autorizzazione all'applicazione dei benefici di legge e non sono state attivate le organizzazioni di volontariato ad eccezione dell'ANA e delle ANPAs per l'allestimento delle tendopoli.

Ho ricevuto la disponibilità di un eventuale appoggio dalle regioni limitrofe dai rispettivi incaricati regionali (Toscana, Umbria, Marche) che ringrazio di cuore.

Come Associazione nazionale non siamo, al momento, attivati.

Vi invito come sempre a diffondere questo tipo di informazioni bloccando ogni possibile iniziativa autonoma, non concordata, autorizzata e coordinata. Sarà mia cura tenervi informati dell'evolversi della situazione.

Un abbraccio fraterno.

Marco